Scopri la nostra Storia

tuborg_harbour_3.jpg

Nel 1873, in Danimarca, nasce Tuborg Factories Ltd avente per attività primaria la produzione di vetro e di birra da esportazione.

Un gruppo di finanziatori e banchieri danesi decisero infatti di investire i loro parte dei loro patrimoni per iniziare delle attività in una zona industriale a nord di Copenaghen chiamata Thuesborg (castello di Thue) che in seguito cambiò il nome divenendo l'attuale Tuborg.

Dopo qualche anno, grazie alla scelta del direttore Philip W. Heyman, delle varie attività di cui si occupava la società rimase in piedi solo quella legata alla produzione e vendita della birra, fino allora risultata la più redditizia.

Nel 1894 la Tuborg realizzò una fusione con la United Breweries, divenendo il partner maggioritario e quindi in grado di negoziare con Carlsberg Breweries. Con Carlsberg furono poi stipulati diversi accordi fino a quando si giunse alla fusione e all'acquisizione totale di Tuborg da parte di Carlsberg, nel 1970.

I porti sono luoghi speciali, dove inizia l’avventura e finisce la zona di comfort. Ed è proprio in questo porto particolare, a Copenaghen, che nel 1880 fu fondato il birrificio Tuborg.

Philip W. Heyman, il fondatore di Tuborg, decise deliberatamente di stabilire la fabbrica di birra sul porto, con vista sul mondo.

Dal porto di Hellerup fino alle coste di Hanoi, le nostre bottiglie vengono fatte scivolare sui banconi dei bar in più di 72 paesi. Con oltre un secolo di storia, Tuborg non appaga solo occhi, orecchie e palato, c’è molto di più.

munchenerbeer.jpeg

 

Stilstand er tilbagegang

Forse lo avete letto sulle nostre bottiglie. Volete sapere cosa significa? In danese letteralmente vuol dire “rimanere fermi significa andare indietro”. Sin dagli albori, questo è sempre stato il nostro motto e ancora oggi è la nostra linfa: perché rimanere fermi quando là fuori c’è un mondo da esplorare?